martedì 30 ottobre 2012

“Le voci dell’integrazione” Incontro/intervista a cura di “Radio senza muri”

Venerdi 16 novembre - ore 16.00 all'interno della Rassegna Malati di niente. Ostello Villa Borgognoni (Jesi)

Ospite della trasmissione "in diretta" Dr. Ugo Zamburru (Caffe Basaglia, Torino) Radio Senza Muri, è un modello non tradizionale di radio, funziona come frullatore di pregiudizi e rompe con la logica del resentatore
e del pubblico.

Chi siamo. Dove andiamo. Cosa vogliamo:
Sabato 27 ottobre 2012 Radio Senza Muri è stata ospite del Caffè Basaglia di Torino, partner fin dall’inizio del progetto e lì ci siamo ritrovati con altri partner e amici: Radio Ohm (Torino), Radio Collegamenti (Pisa), Ambasciata dei Diritti (Ancona), movimento NoTav (Chiomonte), Partecipazione (Reggio Emilia)

Radio Senza Muri nasce a Marzo 2012 la prima trasmissione nei giardini della comunità Soteria di Jesi (AN). Questo parto arriva dopo 9 giorni di corso di formazione con Alfredo Olivera, Laura Gobet e Veronica Kazimierzack di Radio La Colifata, Buenos Aires.

Radio Senza Muri è un’esperienza, ancor prima di una radio, che si fa in gruppo, trasmissione dopo trasmissione, accogliendo ogni contributo, ogni imprevisto, ogni emozione che si determina in quello spazio e in quel tempo del sabato pomeriggio, uno al mese, dalle 15 alle 19.

Trasmettiamo infatti una volta al mese, sempre il sabato pomeriggio e sempre dalle 15 alle 19. Lo spazio non è sempre lo stesso: attraversiamo gli spazi (alcuni spazi) alla ricerca di emozioni da far esprimere, per togliere invisibilità ai nostri pensieri e desideri: Jesi, Ancona, Torino…

Alle 14 comincia per noi la vera trasmissione: tutti i partecipanti, tecnici radiofonici compresi, si siedono in cerchio intorno ad una bacheca ed insieme si costruisce la scaletta, o griglia, degli argomenti che verranno trattati. È un momento fondamentale in cui cominciare a (ri)conoscersi e darsi spazio.

Alle 15 comincia la diretta. Siamo naturalmente sempre seduti in cerchio, perché questa è la forma dell’orizzontalità, dell’autoformazione, della possibilità di vedersi tutti e darsi spazio senza graduatorie. E si comincia! Dopo la lettura della scaletta, si parte con il primo giro di presentazione: ognuno dei partecipanti prende il microfono e si racconta, a modo suo: dire il proprio nome, la propria emozione, da dove si viene, il proprio colore preferito... Non importa cosa si dice, qualunque cosa sia, darà la possibilità agli altri di sapere chi è quella persona, seduta nello stesso proprio cerchio.

Ed ecco che dopo le presentazioni si comincia con la scaletta. C’è chi introduce il “proprio” argomento, messo in griglia e chi fa domande, riflessioni. Nasce un dibattito che consente di esplorarci tutti, di immaginare altri scenari possibili fuori dal proprio mondo.

A metà scaletta circa, arriva il momento delle visite: nuovi arrivati in trasmissione, dopo l’inizio, associazioni, privati, gruppi musicali, giornalisti ecc… anche qui, le visite siamo noi, non è importante essere qualcuno.

Evento FB: https://www.facebook.com/events/484609088237110/


Diretta streaming: http://www.ustream.tv/channel/radiosenzamuri

Pagina FB: http://www.facebook.com/radiosenzamuri

contatto skipe: Skype Me™!



Nessun commento:

Posta un commento