sabato 5 gennaio 2013

NO al centro civico nel Borda. SI alla demanicomializzazione


NON DIFENDIAMO IL MANICOMIO.

DIFENDIAMO LA SALUTE PUBBLICA

Desideriamo esprimere la nostra solidarietà ai fratelli della comunità dell’ospedale “Borda” che, con impegno e determinazione, stanno portando avanti la lotta contro la chiusura, priva di qualsiasi visione prospettica e strategica, dell’Ospedale Psichiatrico “Josè Borda” di Buenos Aires.

Condividiamo l’idea del diritto alla salute e che questo diritto sia tutelato dal settore pubblico.

Il modo di affrontare la situazione manicomiale non può essere quello di sfruttare gli utenti interni e privatizzare il Servizio Sanitario; l’unica via d’intervento è quella di creare strutture alternative, delocalizzate sul territorio, per avviare il processo di demanicomializzazione.

Crediamo che la logica della privatizzazione, che sta interessando l’intera comunità internazionale, sia una forma di violenza e che sia legittimo contrastarla con manifestazioni ed atti di giustizia.

Desideriamo ricordare l’esperienza italiana che afferma il principio del rispetto dei diritti delle persone che soffrono per problemi psichiatrici, come sancito nella Legge n.180 approvata nel 1978; ricordiamo anche che tale legge, conosciuta come legge Basaglia, prevedeva un tempo di 20 anni per la chiusura dei manicomi, tempo ritenuto necessario per attuare il piano terapeutico che prevedeva la presa in carico degli ex utenti manicomiali nel territorio.
In questo periodo, in Italia, si sta discutendo una modifica di questa legge per ridurre i diritti  e la libertà delle persone e favorire gli imprenditori privati.

Desideriamo creare un ponte di solidarietà e combattere questo tipo di imposizioni che nulla hanno a che fare con il benessere delle popolazioni.

Chiediamo che il Governo nazionale argentino intervenga, prendendo una forte posizione contro le intenzioni del governo della città di Buenos Aires.

Condividiamo e aderiamo a questa lotta contro la privatizzazione della salute pubblica.

NO al centro civico nel Borda

SI alla demanicomializzazione 

Nessun commento:

Posta un commento